Scuola internazionale delle Arti e della Cultura italiana

claim blog

Le Eccellenze Fiorentine – La storia di Guccio Gucci

eccellenze guccio gucciLe Eccellenze Fiorentine – La storia di Guccio Gucci

10 Dicembre 2017 - Redazione AEF

Nasceva nel 1921 l'azienda Gucci, fondata da Guccio Gucci a Firenze. Il fondatore, fiorentino doc, iniziò la sua vita professionale giovanissimo come lift al Savoy Hotel di Londra. Tale esperienza lavorativa gli permise di conoscere lo stile inglese, i cavalli e l’equitazione, che divennero in seguito spunti fondamentali dell’heritage della maison. Fu così che, nel 1934, l’azienda introdusse il marchio del fattorino con una valigia e una borsa da viaggio. Inoltre, negli anni Trenta molti dei clienti italiani di Gucci erano persone dell’alta società che praticavano l’ippica, elemento che spinse il fondatore a sviluppare le sue esclusive icone con la miniatura del morso da cavallo e il nastro a trama verde-rosso-verde (che riprende il tradizionale sottopancia delle selle.) Negli anni Quaranta, di fronte alla carenza di materiali, dovuta all'autarchia che era stata imposta all'Italia durante il fascismo, Gucci si afferma come sinonimo di creatività ed intraprendenza eccezionali. È infatti di questi anni, per esempio, la celeberrima borsa “Bamboo”, il primo di numerosi prodotti-icona di Gucci.

Nel 1955, Gucci apre il primo negozio negli Stati Uniti, sulla 58° strada a New York. Da lì comincia l’espansione americana del marchio ed i prodotti Gucci si affermano rapidamente per il design esclusivo e conquistano il cuore delle star del cinema e del jet-set.
Nel 1960, Aldo Gucci, uno dei tre figli di Guccio, disegna il simbolo con le due “G” incrociate, chiaro riferimento alle iniziali del fondatore; tale segno grafico, non ancora diventato il marchio dell’azienda, viene riproposto in diverse fogge: fuse in un cerchio, contrapposte, invertite e in forma astratta.

Nel 1992, comparirà ufficialmente nel marchio aziendale il simbolo della doppia “G”, fino ad allora utilizzato solo come griffe sulle borse, calzature e cinture. A partire dal 1998, la comunicazione ufficiale sarà affidata al solo logotipo composto con carattere graziato lapidario, molto spaziato; è con questo marchio che l’azienda si presenta nel mondo come espressione distintiva del “made in Italy”. Negli ultimi anni, sotto la guida creativa di Alessandro Michele, il marchio Gucci ha riacquistato un’enorme popolarità, e non solo per la produzioni di articoli iconici che hanno fatto la storia del design e dello stile italiano nel mondo. Gucci è attualmente il brand che detta le regole nel mondo della moda, unendo la storia e le tradizioni italiane del saper fare ad una potentissima carica innovativa.
0
0
0
s2smodern

   Cookie policy    Privacy policy